Profilo

CHI SIAMO

CHI SIAMO

Kyber Teatro è una compagnia di teatro e nuove tecnologie che lavora a Cagliari (Sardegna, Italia) dal 2014. È uno spin off de L'aquilone di Viviana, società cooperativa che lavora dal 2002 in progetti teatrali interculturali, pedagogia e teatro sociale. Ilaria Nina Zedda è la direttrice artistica e Marco Quondamatteo è il direttore tecnologico. Mauro Zedda è il presidente e responsabile amministrativo e Monika Zokaite si occupa dell'organizzazione.

Dal 2014 organizza il Festival Internazionale di Teatro Arte e Nuove Tecnologie “Le Meraviglie del Possibile”, una piattaforma di riferimento nazionale ed internazionale nel settore del teatro e dell’arte technologically oriented, un network innovativo tra pubblico, artisti (registi, attori, musicisti, performers, danzatori, media artists), scienziati e tecnologi nazionali ed internazionali che favorisce la contaminazione tra cultura umanistica e sapere scientifico.

STAFF

Ilaria Nina Zedda: regista e drammaturga. Inizia a Cagliari nel 1992 la sua esperienza teatrale e successivamente si forma presso il Corso di Alta Formazione per Attori professionisti presso il Teatro Stabile delle Marche (1997) e presso il Corso di formazione per “Attori Professionisti e Registi” presso la “Fondazione Pontedera Teatro” di Pontedera (2002). Selezionata per il corso di regia. Diplomata in Regia Teatrale presso “Forma Azione Scena - Corso per attori e registi- Italia – Francia” (2006), finanziato dall’Unione Europea (qualifica professionale di regista teatrale in base all’art.14 legge 845 del 21/12/1978). Regista degli spettacoli Ulisse Eh Eh (2003), vincitore del premio nazionale Movin-Up; SCHINEPISCI- Interior design of Sardinia’s poets (2008) con debutto a Berlino al Kesselhause Theatre; CD318. Gould è l’arte della fuga, spettacolo di teatro e nuove tecnologie (2013), invitato a partecipare al Festival di arte e scienza “SUBTLE TECHNLOGIES” di Toronto (Canada). Vincitrice di numerosi premi di poesia e drammaturgia nazionali, fonda nel 2000 Compagnia teatrale “L’aquilone di Viviana”, e nel 2014 la compagnia di teatro e nuove tecnologie KYBERTEATRO di cui è regista, drammaturga e direttrice artistica. Marco Quondamatteo: Artista digitale e light designer. Direttore responsabile tecnico del Teatro S. Leonardo di Leo de Berardinis (Bologna) e al Teatro Litta (Milano) dal 1997 al 2006 e responsabile tecnico del Festival Italo-Argentino "Un puente, dos culturas" realizzato in Argentina (1999). Dal 1996 al 2005 Light designer e tecnico luci nelle tournée di numerosi spettacoli teatrali di A. Sixty, Lucia Poli, Teatro del carretto, Ravenna Teatro, Matteo Belli, A.T.I.R, Valeria Talenti, W. Manfré ed altri. Montatore video per l’ultima corsa, vincitore del premio della critica al Festival di Torino (2003), di Karel S.r.L., e delle 142 interviste online per la Digital Library nell’ambito del progetto di ricerca antropologica "Archivi sonori" dalla Regione Sardegna. È autore dei videomapping 50 SUONATI! realizzato per l’apertura del festival “Time in Jazz” di Berchidda e di Time in jazz, di chiusura del Festival. Responsabile per la tecnologia di diversi spettacoli tra i quali CD318. Gould è l’arte della fuga, spettacolo di teatro e nuove tecnologie (2013) e di Unghie e Crisi (2014). Fonda nel 2014 la compagnia di teatro e nuove tecnologie KYBERTEATRO di cui è co-regista. Docente nei Workshop di Nuove tecnologie per la Scena c/o Accademia di Belle Arti Mario Sironi – Sassari.

Responsabile amministrativo: Mauro Zedda 

Consulente organizzativo: Paola Atzeni