SPETTACOLI > Scopri Tutta la Vitalità della Scena Musicale Francese in Italia!

Scopri Tutta la Vitalità della Scena Musicale Francese in Italia! Scopri Tutta la Vitalità della Scena Musicale Francese in Italia!

La seconda edizione de “La Francia in scena” affida un ruolo importante, nella promozione delle sonorità attuali, a progetti ed opere contemporanee che lavorano sull’incontro fra musica elettronica e video. Oltre alla tournée di Chassol, esploratore sonoro che ri-armonizza la realtà dopo averla registrata in audio e in video, particolarmente affascinante è “Recession”, vera immersione nelle immagini sintetiche prodotte dal duo francese di 1024 Architecture (a settembre al Live Cinema Festival di Roma e a ottobre al Robot Festival di Bologna).

Il progetto di Matthieu Tercieux “Vous êtes içi...ailleurs”, realizzato in Sardegna, fonde invece i lavori degli studenti delle scuole d’arte e di musica per creare una performance sonora e multimediale sul tema delle città del futuro (8 ottobre, a Sassari al Festival Internazionale di Teatro Arte e Nuove Tecnologie “Le Meraviglie del Possibile” di Kyber Teatro). Dal 2011, infatti, l’Institut français d’Italia sostiene i talenti emergenti che lavorano nell’ambito delle performance audiovisive per contribuire allo sviluppo del programma Europa Creativa e della rete LPM 2015-2018.

Ormai da qualche anno punto di riferimento di una vivacissima scena elettronica, la club culture transalpina arriva a Roma (19-21 maggio, Spring Attitude – Festival Internazionale di musica elettronica e cultura contemporanea) con gli AIR – nome storico della scena elettronica mondiale -, Rone e gli Acid Arab, formazione che coniuga l’essenzialità del dance floor con i suoni ancestrali dell’Oriente. L’attenzione ai suoni del sud del mondo e del Medio Oriente ritorna anche nei concerti di Le Trio Joubran e Vieux Farka Touré (13-15 maggio Fabbrica Europa, Firenze)

Grande attenzione anche ai giovani talenti del jazz a partire dalla tournée in Italia del quartetto del visionario Samy Thiébault, considerato tra i sassofonisti jazz più interessanti della sua generazione (a giugno all‘Institut français di Milano e Palermo e poi al festival Bari in Jazz), fino ad arrivare alla rassegna realizzata in collaborazione con il Cotton Club di Roma che da maggio a ottobre ospita 6 live: Julien Alour, trombettista acclamato nei maggiori palcoscenici internazionali e il bassista Fwad Darwich che apre il suo jazz alle inebrianti suggestioni nordafricane delle proprie origini; la giovane cantante  Clara Simonoviez che propone un viaggio surreale in cui è possibile incontrare la poesia di Baudelaire, il trip hop dei Massive Attack e le provocazioni di Serge Gainsbourg; Lou Tavano, una voce rara e originale supportata da un carisma ipnotico; Noé Reinhardt, cognome celebre per un chitarrista manouche che rinnova in profondità la tradizione gitana.

Nella prospettiva di una pratica di scambio culturale, assume particolarmente valore la residenza (24-27 giugno, Casa del Jazz di Roma) del francese Théo Ceccaldi insieme all’italiano Carmelo Coglitore. Il progetto di residenza, selezionato dal Midj - Associazione Italiana Musicisti di Jazz - tramite concorso nazionale, è in collaborazione con le principali istituzioni del jazz italiano e francese e creato nell’ambito del Festival Franco-Italiano di jazz e musiche improvvisate “Una Striscia di Terra Feconda” che si svolgerà in Auditorium Parco della Musica dal 22 al 26 giugno.

Sul fronte della musica contemporanea “La Francia in scena” dialoga con due grandi partner in Italia: il Festival AngelicA a Bologna, che dal 5 al 28 maggio presenta i concerti di Marc Monnet insieme a una formazione di musicisti italiani, l’Ensemble Hodos & Philip Corner, Carine Masutti, Joëlle Leandre; e il Festival Milano Musica, dal 9 ottobre al 21 novembre, la cui programmazione è incentrata sul focus “Intonare la luce” dedicato a Gérard Grisey, con particolare rilievo all’ultima creazione per percussioni di Hugues Dufourt (15 novembre, Teatro Elfo Puccini).  

http://institutfrancais-italia.com/it/franciainscena-2016-musica